Fare Insieme e Fiori di Campo per i bambini del Sant’Orsola

Fare Insieme e Fiori di Campo per i bambini del Sant’Orsola

Un Antropometro alla Pediatria del Sant’Orsola

Mercoledì 6 dicembre abbiamo consegnato lo strumento diagnostico.
Al centro l’Antropometro, a destra la Professoressa Mazzanti, a Sinistra Elisa

Come e perché un Antropometro

Grazie ad un’amica comune verso primavera ho conosciuto Elisa Bertieri la presidente di Fiori di Campo Onlus, una piccola Associazione impegnata con molto entusiasmo e concretezza verso i bambini che debbono loro malgrado frequentare l’Ospedale Sant’Orsola qui a Bologna. Sono rimasto affascinato dalla sua determinazione, dall’impegno di volontariato e dalla concretezza organizzativa.

Quando mi ha proposto di raccogliere insieme fondi per acquistare uno strumento diagnostico utile per curare i bambini, ho aderito all’iniziativa immediatamente ritenendo che questo progetto fosse per altro perfettamente in sintonia con la nostra missione: Fare insieme.

Così noi abbiamo fornito i fondi, Fiori di Campo ha fornito la consapevolezza di come aiutare concretamente l’Ambulatorio di Malattie Rare del Policlinico Sant’Orsola attraverso l’acquisto di uno strumento dal nome molto complicato “Antropometro”.

L’Ambulatorio Malattie Rare ad oggi segue oltre 2000 bambini che presentano sindromi rare genetiche.  E’ centro HUB della Rete Hub&Spoke per le Malattie Rare Pediatriche della Regione Emilia Romagna, opera all’interno di Pediatria del Policlinico S. Orsola Malpighi di Bologna. Cura e studia malattie rare che si manifestano durante l’infanzia, assiste bambini e famiglie, ricerca nuove terapie e metodologie di diagnosi e follow-up. E’ coordinato dalla Professoressa Laura Mazzanti.

Debbo dire sinceramente che quando Elisa me lo ha proposto sono rimasto perplesso pensando a quale apparecchiatura complicata dovessimo acquistare, poi documentandomi ho scoperto che è semplicemente uno strumento per misurare l’accrescimento del corpo, anche se estremamente preciso e di necessità vitale per l’ambulatorio. Sembra strano ma non ha neanche una lucetta, tutto meccanico.

Come è nostra prassi infatti non vogliamo finanziare gli acquisti di macchinari o materiali, per trasparenza verso i nostri sostenitori preferiamo farlo direttamente noi. Così dopo una serie di contatti via Internet con il Produttore abbiamo trovato a Madrid dove acquistarlo al miglior prezzo.

Mercoledì 6 novembre con Elisa abbiamo consegnato l’Antoometro alla Professoressa Mazzanti ed  è stata per me una grandissima soddisfazione vedere la sua gioia e riconoscenza nel riceverlo.

Continueremo ad aiutare Fiori di Campo con un’attività di crowdfunding per raccogliere i fondi necessari ad allestire la sala d’attesa dell’ambulatorio con giocattoli e quanto altro possa servire a confortare ed allietare i bambini in questo luogo.

Grazie Elisa per quanto fai per alleviare il disagio di questi piccoli pazienti e grazie alla Professoressa Mazzanti e a  tutto il personale dell’ambulatorio per la loro insostituibile attività di assistenza e ricerca.

Marco Cecchini

Presidente
Fare Insieme

 

Bologna, quel reparto è una rarità: solo donne in camice bianco

(foto dall’articolo di Repubblica del 7 marzo 2017)

Antropometro Harpenden

L’antropometro di “Harpenden” è uno strumento di precisione per misure di lunghezza e di diametro. Le sue branche intercambiabili di varia foggia, consentono di rilevare con precisione millimetrica le dimensioni del corpo umano senza incorrere in errori. Il contatore numerico (digitale) consente di leggere direttamente le misurazioni.